Comunicazione del rischio e gestione della sicurezza nelle organizzazioni pubbliche e private

Corso di formazione per dirigenti, funzionari e amministratori pubblici, risk manager di aziende private o partecipate da enti pubblici, professionisti

Obiettivi del Corso

Il Corso di formazione, organizzato da Fondazione Romagnosi, dal Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell'Università di Pavia e da Integrated Risk Centre, si prefigge di fornire una serie di strumenti giuridici, sociologici e metodologici concernenti la valutazione di impatto nelle politiche europee e nazionali. Il concetto di rischio è oggi al centro del dibattito pubblico e sta assumendo un ruolo di rilievo nell’orientare le scelte di singoli individui o organizzazioni e quelle dei decisori collettivi. Inoltre i metodi, gli strumenti di lavoro e di regolazione dei processi di valutazione di impatto a tutti i livelli sono sempre più centrali in diversi settori: salute, sicurezza sul lavoro, contrasto alle pratiche illegali e corruttive, protezione dei dati personali, prevenzione dalle calamità, ecc. Una particolare attenzione sarà dedicata ai profili giuridici, in particolare per quanto concerne i profili di responsabilità amministrativa e penale. Inoltre, durante il Corso saranno prese in esame, anche attraverso l’analisi di casi studio, le implicazioni della pervasività della dimensione del rischio nei processi comunicativi, sociali, politici e istituzionali e come essa stia modificando i rapporti di fiducia e la collaborazione tra cittadini, esperti e istituzioni. Inoltre, il corso si prefigge di formulare indicazioni per le pubbliche amministrazioni e le organizzazioni per una integrazione dell’approccio di analisi, valutazione e gestione dei rischi in una prospettiva di management.

Target dei partecipanti

Il Corso si rivolge principalmente a dirigenti, funzionari e professionisti che operano all’interno delle organizzazioni pubbliche e private, in particolare a coloro che all’interno delle rispettive organizzazioni ricoprono ruoli concernenti la valutazione d’impatto e la gestione dei rischi, anche con riferimento all’implementazione delle nuove normative europee e nazionali, alla sensibilizzazione attraverso campagne di prevenzione, anche mediante forme di comunicazione digitale, di interazione e di condivisione di informazioni e conoscenze con i cittadini. Il Corso si rivolge pertanto in particolare a dirigenti, funzionari e amministratori pubblici, risk manager di aziende private o partecipate da enti pubblici, ingegneri e avvocati specializzati sul tema specifico. 

Aspetti organizzativi

Didattica. Il Corso di formazione è suddiviso in 6 Moduli da 4 ore ciascuno, per un totale di 24 ore di lezione, ripartite nel seguente calendario:

La comunicazione, regolazione e gestione dei rischi

  • 20 marzo 2020 (ore 9.30-13.30)             Modulo 1 (Comunicazione)
  • 27 marzo 2020 (ore 9.30-13.30)             Modulo 2 (Giuridico)
  • 3 aprile 2020 (ore 9.30-13.30)                Modulo 3 (Economico)
  • 17 aprile 2020 (ore 9.30-13.30)              Modulo 4 (Cyber security)

Approfondimenti specialistici

  • 8 maggio 2020 (ore 9.30-13.30)             Modulo 5 (Ambito Salute)
  • 15 maggio 2020 (ore 9.30-13.30)           Modulo 6 (Ambito Agro-alimentare)

 

Il Corso si svolgerà presso l’Aula Grande del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli Studi di Pavia (Corso Strada Nuova 65, Pavia).

La frequenza è obbligatoria (almeno il 75% del corso) ai fini del rilascio di un attestato di partecipazione. E’ prevista la firma in entrata e in uscita.

Data la particolare attenzione dedicata ai profili di responsabilità amministrativa e penale, il Corso è stato proposto per essere accreditato come evento formativo all’Ordine degli Avvocati di Pavia e all’Ordine degli Ingegneri di Pavia.

E’ previsto un numero minimo di partecipanti, che costituisce la soglia minima per l’attivazione del Corso. E’ previsto un numero massimo di partecipanti, dipendente dalle dimensioni dell’Aula sede del Corso.

Per maggiori informazioni circa i temi trattati, i docenti e le quote di iscrizione prendere visione del programma allegato. Iscrizioni aperte fino al 13 marzo 2020.