L'etica, la politica ed il diritto si possono bensì distinguere, ma non disgiungere.
[...] Non esiste un'etica pratica, se non mediante le buone leggi e le buone amministrazioni

(Giandomenico Romagnosi, L'associazione dell'etica,
della politica e del diritto
)

 

 

La Fondazione Romagnosi, istituita nel 2003 da Comune, Provincia ed Università degli Studi di Pavia, sotto la Presidenza del Professor Fabio Rugge, intende promuovere e diffondere una cultura innovativa del governo locale e della sua amministrazione. A questo scopo, la Fondazione svolge attività formative destinate ai dirigenti politici ed amministrativi ed organizza momenti di riflessione scientifica e di dibattito sui temi riguardanti gli enti locali. La Fondazione persegue i propri fini statutari col sostegno degli Enti fondatori e dei Partecipanti istituzionali, in dialogo e collaborazione con il sistema del governo locale italiano, corrispondendo con le più qualificate esperienze europee.

La Fondazione Romagnosi svolge attività formative sia nella propria sede (Pavia) sia nelle sedi degli Enti committenti. Le tematiche sono quelle proposte dalla Fondazione o connesse agli interessi degli Enti stessi, sono sviluppate in una o più giornate di lavoro e vedono coinvolti sia docenti universitari autorevoli che operatori esperti e protagonisti di best practices. Per gli interventi in trasferta lo staff della Fondazione assiste nell'organizzazione delle attività formative. La Fondazione organizza anche in sede o presso altre località seminari e convegni su temi di interesse per il governo locale. Anche in questo caso la cifra delle proposte della Fondazione è l'incontro tra saperi accademici e saperi pratici al massimo livello di competenza.  

La sede operativa della Fondazione Romagnosi è ospitata dall'Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Pavia nei suoi spazi all'interno del Palazzo del Broletto. Il Broletto è l’antico palazzo comunale sorto nel 1198 e ampliato e rimaneggiato con continuità nei secoli successivi. Le tracce dell’edificio più antico sono visibili sul lato meridionale del cortile interno. Teatro di tutti gli avvenimenti importanti della città fino al 1875, è ora sede di esposizioni di arte contemporanea e di altre attività nel campo della cultura e del marketing territoriale.