GRC SANITA' - RICERCA APPLICATA SULLA GESTIONE DEL RISCHIO CORRUZIONE IN AMBITO SANITARIO (PROGETTO 2020-2021)

 
Il Progetto GRC Sanità, ideato da Fondazione Romagnosi e patrocinato da ANAC, ha come oggetto il potenziamento dell’apparato preventivo del fenomeno corruttivo all’interno dell’ambito sanitario. 
 
Il progetto è rivolto a Enti pubblici - quali Agenzie di Tutela della Salute (ATS), Aziende SocioSanitarie Territoriali (ASST), IRCCS, Ospedali - e altre realtà che operano nell’ambito privato in convenzione con il settore pubblico. L’articolazione delle attività prevede sia di analizzare in via preventiva lo stato dell’arte dei modelli organizzativi in essere, sia di proporre soluzioni e possibili evoluzioni migliorative.
 
Obiettivi del progetto
 
Il progetto ha lo scopo di rendere efficaci - e in linea con l’impianto normativo vigente - i presidi di
legalità e di trasparenza all’interno delle aziende sanitarie, con particolare riferimento alla
prevenzione e contrasto alla corruzione, affinché da un piano astratto si passi ad uno stadio
concreto, con modalità applicative in grado di meglio adeguarsi alle singole realtà coinvolte.
Spesso infatti le strutture sanitarie di fronte alla normativa e alle linee guida ANAC hanno avuto un
atteggiamento difensivo, che ha finito per affermare prassi e modelli attuativi poco approfonditi.
In tale quadro, si ritiene utile la prospettiva di fornire una guida in concreto per la predisposizione
di efficienti piani triennali anticorruzione, attraverso una revisione critica di tutti i contenuti
previsti dalla normativa e dalle successive declinazioni operative progressivamente delineate da
ANAC.
 
Attività previste
 
Il progetto avrà luogo, indicativamente, nel periodo 2020-2021 e prevede le seguenti attività: 
  • evento seminariale di apertura: presentazione del progetto, analisi e rassegna della disciplina e della letteratura in tema di anticorruzione nell’ambito sanitario (aprile-maggio 2020); 
  • raccolta dati: analisi preventiva delle aree di rischio all’interno degli Enti pubblici aderenti al progetto, attraverso un’indagine empirica sulla concreta attuazione dei piani anticorruzione e la somministrazione e analisi di un questionario ad hoc di cui si allega lo schema indicativo (giugno-settembre 2020); 
  • elaborazione dei dati raccolti: analisi dei risultati e redazione della relazione finale (ottobre-dicembre 2020);
  • evento seminariale di chiusura: restituzione dei risultati aggregati dell’indagine, case studies e prospettive per il futuro (gennaio 2021).
 
Lo svolgimento delle fasi secondo il crono-programma descritto dipenderà dal numero di adesioni
ricevute dal progetto e dal budget raccolto attraverso il meccanismo di crowdfunding dal basso
che lo contraddistingue. 
 
Per maggiori dettagli circa il progetto e le modalità di adesione si vedano i documenti allegati.
Le adesioni sono aperte fino al 1 marzo 2020.